Che cos’è la fotografia a 360°?

Si tratta di una tecnica fotografica che richiede l’uso di attrezzature specifiche per fotografare l’intero ambiente che circonda un soggetto, invece che catturare un solo angolo da un’unico punto di vista.


Ci sono diversi modi per definire questo tipo di fotografia. Spesso si usa il termine “fotografia panoramica 360°”. Oppure VR (virtual reality photography), “tours virtuali 360°”, o ancora “fotografia sferica 360°” e, più recentemente, “fotosfera” (termine, questo, reso popolare da Google e dalla sua applicazione per dispositivi Android).
La fotografia a 360° viene utilizzata prevalentemente per la ripresa di luoghi, paesaggi, elementi di architettura, interni, ecc.
Un’immagine panoramica a 360° si compone di diverse immagini che vengono unite da un software di stitching (letteralmente “cucitura”) per la creazione di una fotografia panoramica. Tutti possono ottenere foto a 360°, basta usare il giusto equipaggiamento.

Google però permette di fare anche foto a 360° dal vostro smartphone con l’applicazione street view in modo semplice e automatico scatttando molteplici foto a destra e a sinistra ma anche in alto e in basso, un operazione che richiende solo 3/4 minuti, ma non rispecchierà mai la qualità di atrezzatura più professionale.
Girovagando nella rete o tra i post dei tuoi amici in Facebook ti sarà capitato di soffermarti su quelle stupefacenti immagini panoramiche, talmente straordinarie e definite che ti sarà sembrato di essere davvero dentro quel paesaggio, persino di camminarci. E allora ti sarà venuto il desiderio di fare qualcosa di simile o, almeno, di saperne un pò di più su questo intrigante genere fotografico.

Allora, perché acquistare una fotocamera a 360°?

La prima ragione è certamente ottenere delle belle immagini panoramiche, dette anche sferiche, di alta qualità.
La scelta tra i tanti modelli disponibili in commercio dipende certamente dal livello qualitativo che cerchi e dal budget di cui disponi, ma occorre considerare alcuni aspetti tecnici che possono fare la differenza tra una buona immagine “fully 360°” e una meno soddisfacente e che, in fin dei conti, di panoramico non ha poi molto.

Ecco un esempio di fotocamere e videocamere a 360° totalmente automatiche.

Risoluzione foto e video:

la risoluzione video richiesta per i video HD delle normali macchine fotografiche è 1080p, mentre una buona camera a 360° deve disporre della tecnologia 4K per i video. Per quanto riguarda la fotografia, deve garantire una risoluzione di almeno 15 megapixels per darti immagini di qualità.

Stitching: le foto e i video a 360° sono il risultato di un’opera di cucitura (stitching) di due o più immagini che vengono unite tramite l’uso di lenti multiple. Una buona camera 360° dovrebbe essere in grado di unire le immagini sia direttamente in macchina che facendo ricorso a specifiche applicazioni per dispositivi smartphone. Occhio alla qualità del software di stitching; controlla che le linee che si creano nei punti di congiuntura delle diverse immagini siano appena visibili e, per fare questo, guarda qualche video panoramico prodotto dalle diverse camere e verifica che quelle linee non siano troppo evidenti.

Full 360°: certi modelli vengono spacciati per “camere a 360°” ma, in realtà, presentano un campo visivo limitato, quindi non propriamente panoramico. Ciò significa che la camera può riprendere il panorama per intero ma che non è in grado di catturare tutto ciò che si trova in alto e in basso. Assicurati pertanto che il modello che intendi acquistare sia effettivamente “full 360° x 360°”.

Numero di lenti: in generale si può dire che più lenti ci sono, meglio è. Un numero maggiore di lenti comporta che ogni singola lente deve coprire un’area minore per ottenere un’immagine “full 360°” e, di conseguenza, la qualità complessiva della foto può risultare migliore. Tuttavia, tieni presente che la maggior parte delle camere a 360° ha solo due lenti e che alcuni di questi modelli producono risultati davvero notevoli.

Outdoor friendly: immagino che vorrai usare la tua nuova camera panoramica soprattutto all’aperto; per questo, accertati che la macchina abbia un’adeguata protezione da polvere e un certo grado di impermeabilità.

La fotografia panoramica può rappresentare un’esperienza nuova e davvero divertente; cerca di procurarti l’attrezzatura adatta alle tue esigenze e non dimenticare di dare libero sfogo alla tua creatività.